Lascia un contributo per evitare la chiusura del Dock61

Leggi perché rischiamo di chiudere e se ti va aiutaci. Basta una donazione, anche piccola, via Paypal
oppure puoi lasciare un contributo nella cassetta resistente sul bancone del Dock, o fare un bonifico all'IBAN:
IT 51N 06270 13100 CC 0000139378

C'era una RiVolta. Un NonFestival.

Primo incontro con aperitivo!

Simone Fana presenta "Tempo rubato. Sulle tracce di una rivoluzione possibile tra vita, lavoro e società" (Imprimatur)

Dialoga con l'autore Giovanni Paglia.

Perché c’era una RiVolta? Perché il gruppo del Dock61 vive la propria quotidianità come pratica sociale e non come salotto d’élite. Noi mettiamo in campo le nostre energie di volontari e attivisti per cercare di cambiare la realtà che ci circonda, secondo i valori e le speranze che segnano ogni nostra iniziativa: solidarietà, giustizia sociale, pace e condivisione. Le parole di Simone Fana, Wu Ming e Giulio Cavalli sono un’occasione speciale per riflettere su questi temi e per proseguire il nostro cammino. E poi ci piacciono i giochi di parole... Perché un NonFestival? Perché non crediamo negli eventi che attirano i riflettori senza lasciare traccia, in un’ottica di consumi usa e getta. Un’altra cultura è possibile, fatta di discussione, riflessione, partecipazione e incontro. Abbiamo pensato questi appuntamenti, come tutti quelli che organizziamo, come qualcosa che possa lasciare un seme e possa nutrire le menti, le aspettative e la curiosità di ognuna e ognuno. Una cultura non asservita a nessuno, disinteressata e bene comune per tutte e tutti. Infine dovevamo distinguerci, dal momento che i festival sono tanti e di NonFestival ce n’è solo uno. Per ora.